LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Vellutata di zucchine

25-08-2020 16:20

Prendiamoci del Tempo

Cucina, Secondi, Contorni, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, ortaggi, zucchine, nduja, vellutata, pane fritto, sugo di nduja, vellutata di zucchine, creme, detox,

Vellutata di zucchine

Ah, che belle le vellutate: sane, dietetiche, detox. Vi consiglio vivamente di cercarle e vi auguro anche di trovarle, altroveNella mia cucina...

160vellutatadizucchinea-1598281149.jpeg

Ah, che belle le vellutate: sane, dietetiche, detox.

Vi consiglio vivamente di cercarle e vi auguro anche di trovarle, altrove.

Nella mia cucina, se vellutata deve essere, allora sia con nduja e pane fritto.

Questo piatto mi frullava (dovrei dire mi vellutava, ma non renderebbe l'idea!) in testa da tempo. Poi, non so se voi ne siate frequentatori o meno, ma Instagram e i social sono un mondo pieno di malvagità e proprio lì ho ricevuto le sfide che mi incitavano a tuffarmi nell'impresa vellutata. Gente cattiva proprio, eh! 

Alla fine ho ceduto e ho tirato fuori questa che comunque è davvero ben bilanciata: prima ti arriva il croccante del pane fritto, poi sale forte il piccante della nduja e alla fine la setosità e la dolcezza delle zucchine che, essendo detox, ti detossizza dai primi due e puoi ricominciare. E, badate, che più che una ricetta credo di aver proprio reinterpretato il significato stesso di detox!!! Aahahahahah

Questa ricetta, su Prendiamoci del Tempo, è stata realizzata in collaborazione con la CreateIkohs e il suo Triumph Inox Pro.


Il piatto

 

Difficoltà: bassa

Preparazione: 20 minuti

Cottura: in padella e in pentola, sul fuoco.

Dosi: per 4 persone


Ingredienti

 

  • 700gr di zucchine
  • 80ml di acqua
  • Mezza cipolla
  • 20ml di passata di pomodoro
  • 60gr di nduja
  • 4 fette di pane raffermo
  • Un rametto di rosmarino
  • Uno spicchio d'aglio
  • Olio EVO q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Foglia di menta, timo, basilico, maggiorana

Realizzazione

 

Iniziamo dalla preparazione della vellutata vera e propra.

Lavate le zucchine, privatele del residuo del gambo e del fiore e tagliatele a rondelle (o a quadrotti, l'importante è che il taglio sia uniforme per tutte le zucchine!)

Per la realizzazione di questa ricetta ho utilizzato il Triumph Inox: aggiungiamoci l'acqua, le zucchine, la cipolla tagliata a rondelle anch'essa, qualche foglia di menta, il sale e una macinata di pepe nero.

A questo punto, montato il tappo superiore trasparente basterà impostare il selettore sulla funzione 'Zuppe' ed avviare il programma.

Facciamo cuocere per circa 20-25 minuti. 

Trascorso il tempo necessario, interrompiamo manualmente il prgoramma (le zucchine, anche grazie all'acqua che creerà vapore, saranno già cotte), sostituiamo la chiusura con il tappo per il vacuum e passiamo alla funzione 'Vellutate e creme' : avviamo il programma.

160vellutatadizucchineb-1598282836.jpeg

Se non utilizzate il Triumph, procedete in questo modo.

Versate gli ingredienti per la vellutata in una casseruola, fate andare a fuoco basso, coprite e lasciate cuocere lentamente. Abbiate cura di rimestare, di tanto in tanto controllando anche che l'acqua non evapori completamente: semmai, aggiungetene dell'altra già calda.

Ultimata la cottura, utilizzando un mixer ad immersione, frullate tutto sino ad ottenere una crema dalla consistenza liscia e vellutata.

Passiamo ora alla nduja.

In un pentolino versate la salsa di pomodoro e la nduja. Ponete sul gas a fuoco basso, girando con un cucchiaio, sino a quando non prenderà bollore e la nduja si sarà perfettamente amalgamata alla salsa. Questa operazione potrete anche farla in una terrina in microonde: 350W per un minuto abbondante, e ci siete.

Il pane fritto. Tagliate le fette a tocchetti piccoli; versate in padella dell'olio evo, spezzettateci dentro il rosmarino (e anche altre aromatiche a piacere, se vi va!) e aggiungete l'aglio in camicia.

Fate andare a fuoco lento per evitare che il pane bruci e continuate sino a quando non sarà bello croccantee dorato.

Prelevate il pane e mettetelo da parte.

Possiamo a questo punto comporre i piatti.

Versate la vellutata in quattro terrine; fateci colare sopra delle gocce di sugo di nduja aiutandovi con un cucchiaino; adagiate negli spazi vuoti i tocchetti di pane e finite con foglie piccole e fresche di aromatiche, senza lesinare né sulla varietà né sulla quantità e … buon appetito!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder