LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

prendiamocideltempo.it

Carciofi panati

Cucina, Antipasti, Secondi, secondi, carciofi, fingerfood, frittura, fritto, carciofo, antipasti, cucina, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo,

Carciofi panati

Carciofi panati, e fritti! Un fingerfood croccante,e buonissimo!

007carciofi-panatia-1586444901.jpg

Il fingerfood lo si associa sempre ad aperitivi o antipasti ricercati e anche complessi da realizzare. Ma ci avete mai pensato a quanto possa essere semplice prepare un fingerfood di carciofi panati e fritti?!

Pochi ingredienti, altrettanti pochi passaggi e porterete in tavola una chicca della nostra cucina mediterranea!


Il Piatto

 

Difficoltà: bassa

Preparazione: 20minuti

Cottura: In padella, sul fuoco

Dosi: 4 persone

Costo: basso


Ingredienti

 

  • 6 Carciofi
  • 2 Uova intere
  • 1 Limone non trattato
  • Pangrattato q.b.
  • Parmigiano q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio di Arachidi q.b.

Realizzazione

 

Iniziamo pulendo i carciofi.

Questa operazione è fondamentale per la buona riuscita del piatto.

In una ciotola molto capiente, versate dell'acqua e spremetevi il succo del limone. Stacchiamo le foglie più esterne dei carciofi e, aiutandoci con un coltello affilato, tagliamoli orizzontalmente per far si che, asportando le punte coriacee delle foglie, rimanga il cuore. A questo punto, tagliamo in verticale, in otto spicchi il carciofo: iniziamo tagliandolo a metà, poi dividendo ulteriormente a metà e, ancora, dividendo i quarti a metà.

Mano a mano che otterremo i nostri spicchi, tuffiamoli nella soluzione di acqua e limone per evitare che anneriscano. Abbiate cura di non recidere i gambi perché grazie a loro potrete prendere i carciofi comodamente con le dita.

007carciofi-panatib-1586445607.jpg

In una terrina, sbattete le uova e salate.

Preparate, a parte, la panatura mescolando assieme il pangrattato e il parmigiano: ogni tre cucchiai di pangrattato, aggiungetene uno di parmigiano e salate il tutto.

Mettete a saldare l'olio in una padella profonda: siate abbondanti perchè una buona frittura, asciutta e croccante, si ottiene solo utilizzando molto olio e alla giusta temperatura.

Scolate i carciofi, passateli prima nell'uovo e poi nella panure e, infine, friggeteli.

Quando saranno ben dorati, fateli scolare su della carta assorbente.

 

Serviteli ancora caldi e... buon appetito

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti, commenta!