LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

prendiamocideltempo.it

Piadine fatte in casa

Cucina, Piatti tipici regionali, Ricette di base, Fastfood, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, piatti tipici regionali, fast food, fastfood, preparazioni di base, piadina, piadina romagnola, testo, testo romagnolo, piadine, fatto in casa, piatti romagnoli, romagna mia, romagna, riviera romagnola, piatti di base,

Piadine fatte in casa

Fast food di qualità che possiamo fare interamente a casa!!!

073piadinaa-1588180893.jpg

Le piadine vi piacciono?! Sono sicuro di si. Morbide, pratiche e veloci, possono essere farcite nelle più svariate maniere, e sono sempre un ottimo piatto da servire! Ma se invece di acquistarle già pronte, provassimo a farle in casa? Vi basterà impastare, e senza neanche grandi capacità acquisite, farina, latte e strutto (o olio d'oliva) e il gioco è fatto. Per la cottura, se non avete un testo romagnolo, andrà più che bene una padella antiaderente.


Il Piatto

 

Difficoltà: bassa

Preparazione: 30 minuti

Cottura: in padella (o testo), sul fuoco

Dosi: per 4 piadine di circa 28cm di diametro

Costo: basso


Ingredienti

 

Per l'impasto delle piadine

  • 360gr di farina 00
  • 200ml di latte intero
  • 40gr di strutto (o 30ml di olio EVO)
  • Sale q.b.

 

Per farcirle

  • 200gr di prosciutto crudo
  • 350gr di squacquerone
  • 100gr di insalata mista
  • O qualsiasi altro ingrediente suggerito dalla vostra fantasia!

Realizzazione

 

L'impasto

Versate il latte in una ciotola capiente.

Setacciate la farina e aggiungetela al latte versandola a pioggia ed iniziate ad impastare.

Incorporate lo strutto (tenuto a temperatura ambiente) e, appena inizierà a formarsi l'impasto, trasferitelo su un piano di lavoro.

Lavoratelo energicamente per circa 5 minuti fino ad ottenere un composto ben elastico, liscio, morbido ed omogeneo.

Formate una palla con l'impasto, avvolgetela in pellicola trasparente e fatela riposare per una decina di minuti.

Consentiremo, così, il rilassamento del glutine agevolando le fasi di stesura.

Nel frattempo fate scaldare il testo. Se non disponete di un testo per la cottura della piadina, potrete tranquillamente utilizzare in alternativa una padella antiaderente larga almeno 30cm.

Trascorso il tempo necessario, l'impasto sarà pronto per essere utilizzato.

La stesura

Le dosi fornite consentiranno di stendere 4 piadine.

Per la stesura, dovremo quindi dividere l'impasto in quattro porzioni di ugual peso e formare tre sfere.

Infariniamo il piano di lavoro, allarghiamo con le dita la prima sfera e procediamo alla stesura col #mattarello. Se non avete praticità con questo attrezzo da cucina, vi consigliamo di utilizzare molta farina in questa fase per evitare che la pasta gli si aggrinzi attorno!!!

Bisognerà stendere sino a quando non raggiungeremo un diametro di circa 26-28cm.

Procedete così anche per le altre tre sfere di impasto.

La cottura

Questo è un passaggio fondamentale perché, solo la giusta temperatura del testo (o della padella) vi consentirà di creare quelle magnifiche bolle sulla piadina: l'esperienza vi aiuterà e migliorerete di volta in volta.

Per iniziare vi diciamo che la temperatura dovrà essere molto calda ma non eccessivamente rovente.

Mettete la piadina sulla padella e attendete che inizino a formarsi le bolle: basterà un minuto scarso. Durante questa fase, fate ruotare la piadina con movimenti circolari per evitare che bruci. Non appena si saranno formate le bolle, controllate se la cottura della parte inferiore è omogenea e capovolgete la piadina sull'altro lato.

073piadinab-1588183002.jpg073piadinac-1588183005.jpg

La farcitura

Se gli ingredienti dovranno cuocersi (pensiamo ai formaggi che vorrete, magari, che si sciolgano) il momento per farcirla è dopo averla girata e cotta su un solo lato.

Tirate via la padella dal fuoco e farcite la vostra piadina: io vi suggerisco un grande classico spalmando dello squacquerone, aggiungendo del prosciutto crudo e finendo con una bella manciata di insalata che avrete precedentemente condito a piacere.

A questo punto, rimettete la padella sul fuoco, attendete qualche secondo, e procedete alla chiusura della piadina.

 

Finite di cuocere le altre piadine e... buon appetito!!!

073piadinae-1588183304.jpg073piadinad-1588183309.jpg

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!