LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

prendiamocideltempo.it

Pasta e patate

Cucina, Primi, Piatti tipici regionali, piatti tradizionali, primi, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, piatti tipici regionali, ricette tradizionali, patate, piatti campani, primi piatti, pasta e patate, comfort food, ricette napoletane, pasta risottata, nduja, olio di nduja,

Pasta e patate

Cremosa e profumata: il comfort food perfetto!

109pasta-e-patatea-1588320715.jpg

Pasta e patate: cremosa, densa, profuma. Insomma, un comfort food perfetto, direi. Io, per realizzarla, uso risottare la pasta ma non con della semplice acqua bollente ma utilizzando del brodo vegetale. Solo che, amici partenopei, abbiamo un problema enorme, enormissimo: io, son calabrase!!! E quindi, dal momento che la Calabria me la porto dentro come un'ossessione, ho deciso di farmi un'olio alla 'nduja per completare il piatto!!! Lo so, mi direte che non si fa! Alcuni neanche usano mantecarla con la provola o la scamorza come ho fatto io... ma io penso che se voi l'assaggiaste... 


Il Piatto

 

Difficoltà: bassa

Preparazione: 20 minuti (più 30 minuti per il brodo)

Cottura: in pentola, sul fuoco

Dosi: per 4 persone

Costo: basso


Ingredienti

 

300gr di Mafaldine corte (noi abbiamo usato quelle del Pastificio Garofalo)

3 patate di medie dimensioni

Una Cipolla rossa

Un gambo di sedano

Una carota

Un cucchiaio di vino bianco

60gr di provola affumicata

Una presa di Parmigiano 30 mesi

2 spicchi d'aglio

Olio E.V.O.

Rosmarino q.b.

Sale q.b.

Pepe nero q.b.

Nduja q.b

 


Realizzazione

 

Iniziamo dal brodo vegetale versando in una pentola dell'acqua (circa 2litri) in cui aggiungeremo il sedano, la cipolla, la carota e del sale: portiamo a bollore e lasciamo andare almeno una ventina di minuti.

 

Peliamo le patate e tagliamole a dadini più regolari possibili: eviteremo così difformità di cotture. Mettetele poi in una ciotola con acqua e sciacquatele per fargli perdere più amido possibile: dal momento che 'risotteremo' la pasta, caricare il piatto anche degli amidi della patata lo farebbe diventare la nostra pasta e patate un mattone!!!

 

Intanto che il brodo vegetale va, in un tegame basso e largo versiamo dell'olio EVO, l'aglio e qualche ciuffo di rosmarino: poniamo sul fuoco e facciamo scaldare dolcemente.

 

Aggiungiamo le patate e facciamole scottare per qualche minuto. Alzate la fiamma e sfumiamo, quindi, col vino bianco.

 

Evaporato il vino, regoliamo nuovamente la fiamma al minimo e aggiungiamo qualche mestolo di brodo vegetale.

Cuociamo per circa 10minuti aggiungendo altro brodo quando necessario, avendo cura di mescolarle di tanto in tanto per non farle attaccare sul fondo.

 

A questo punto saremo pronti per aggiungere la pasta e dell'altro brodo vegetale.

Mescoliamo la pasta come fosse un risotto, aggiungendo altro brodo una volta assorbito il precedente e continuiamo sino a completare la cottura.

Il risultato finale dovrà essere cremoso e consistente: non esagerate, dunque, con l'aggiunta del brodo dalla metà cottura della pasta in poi.

 

Una volta ultimata la cottura, andiamo a mantecare in questo modo.

 

Tirate via dal fuoco, e aggiungete la provola affumicata tagliata a dadini e lasciata a temperatura ambiente. Mescolate energicamente e continuate aggiungendo una presa di Parmigiano Reggiano. Continuate sino a quando la provola non si sarà completamente sciolta.

Se necessario, aggiungete del brodo per diluire la crema che si sarà formata.

109pasta-e-patateb-1588322354.jpg109pasta-e-patatec-1588322358.jpg

Impiattate e finite con dell'olio di nduja (che avrete preparato scaldando un po di ndujia nell'olio EVO), una spolverata di pepe nero e ...buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!