LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

prendiamocideltempo.it

Menta

Natura, Naturopatia, natura, rimedi naturali, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, curarsi con le erbe, cure naturali, naturopatia, erbe, erbe medicinali, carminativo, menta, antisettico, officinali, piante officinali,

Menta

E’ una pianta che dall'Inghilterra si è diffusa spontaneamente in tutta Europa in molte varietà.

029menta-1589986061.jpg

E’ una pianta che dall'Inghilterra si è diffusa spontaneamente in tutta Europa in molte varietà e viene usata per profumare piatti dolci e salati, per aromatizzare il tè, nelle caramelle, negli sciroppi, nel dentifricio e nei detergenti intimi per la sua qualità dolce e rinfrescante.

La menta appartiene alla famiglia botanica delle Labiate, la stessa del basilico, della melissa, della maggiorana, della salvia, del rosmarino, etc…, le aromatiche più utili a scopo gastronomico e medicinale grazie al loro utilizzo in forma fresca, secca e anche oleosa.

 

Come le altre piante della sua famiglia ha un’azione carminativa e digestiva; è antispasmodica per cui lenisce gli spasmi intestinali, da sollievo dal gonfiore intestinale dovuto dalla presenza di gas, facilita la digestione lenta, agisce in caso di nausea e vomito, ed è un grande antisettico generale, soprattutto intestinale.

Utile anche in caso di colon irritabile, di difficoltà digestive, alitosi.

 

La menta non agisce solo sull'apparato digestivo ma viene utilizzata anche per altri disturbi quali emicrania, mal di denti, come tonico nervino in quanto stimola il sistema nervoso, per cui favorisce anche la concentrazione.

 

L’uso della menta può essere fresca in cucina, quando viene raccolta nei mesi più caldi e contiene il massimo delle sue potenzialità terapeutiche, o possiamo utilizzarla secca ( quindi essiccata da noi o acquistata in erboristeria) in infusi e decotti, o ancora utilizzare il suo prezioso olio essenziale ottenuto dalla pianta fresca e fiorita.

 

Il suo olio essenziale è infatti ampiamente utilizzato in aromaterapia e in cosmesi, inalato o frizionato sulla pelle (miscelato con un olio base), come rinfrescante, lenitivo, antisettico, antispasmodico, tonico, digestivo, in caso di mal di testa basta frizionarne una goccia sulle tempie, o in caso di disturbi respiratori frizionato sul petto, in caso di stanchezza degli arti inferiori.

 

Anche se preziosa la menta va usata con cautela, soprattutto la sera perché avendo un’azione tonica potrebbe disturbare il sonno, e non dimentichiamo che il suo olio essenziale può essere irritante se non diluito con un olio base (mandorla, di oliva).

 

Ricordiamo che per utilizzarla secca, sotto forma di infuso o decotto, possiamo raccoglierla direttamente noi nei mesi più caldi, tra luglio e agosto, e raggruppata in mazzetti possiamo lasciarla seccare appesa in un luogo ventilato, non umido o troppo esposto al sole. Una volta essiccata si conserva in vasetti di vetro ed è pronta per essere usata durante tutto l’anno.

Hai domande o curiosità?! Cosa aspetti: commenta!