LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Uova alla monacale

31-03-2021 17:23

Prendiamoci del Tempo

Cucina, Antipasti, ricotta, uova, frittura, fritto, antipasti, cucina, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, piatti semplici, antipasto, piatti veloci, cucina semplice, uova alla monacale, uova ripiene, uova fritte,

Uova alla monacale

Lo sapete quale profumo associo alla vista di queste uova?! L'odore delle fresie. Dovete sapere che a casa mamma ha sempre tenuto un vaso da fiori come...

190uovaallamonacale-1617203791.jpeg

Lo sapete quale profumo associo alla vista di queste uova?!

L'odore delle fresie.

Dovete sapere che a casa mamma ha sempre tenuto un vaso da fiori come centro tavola che, puntualmente ad ogni primavera, riempie di fresie odorosissime! Caso volle che la prima volta che lei preparò queste uova, coincise con la posa del primo mazzo di fresie della stagione. 

Ah: la frittura da un lato, e l'odore dolce e rotondo delle fresie dall'altro! 

Una cantica in rima baciatissima alla bella stagione.

Ovviamente queste uova sono catalogabili come antipasto da Napoli in giù, dal momento che il loro apporto calorico, da solo, basterebbe a soddisfare il fabbisogno quotidiano di una famiglia normale!

Ma al Sud no: non siamo normali, soprattutto quando ci apprestiamo a santificare il dì di festa. E lo santifichiamo sino a quando siamo là, in cerca di beatificazione per i miracoli compiuti con coltello e forchetta, a rincorrere al digestivo per digerire il digestivo che non ci ha fatto digerire quel pezzettino di frutta che, a fine pasto, mandiamo giù per passarci la bocca... prima del dolce!

Voi fatele, e anormalizzatevi. Il digestivo lo porto io.


Il Piatto

 

Difficoltà: bassa

Preparazione: 20 minuti (più 40minuti per lessare e freddare le uova)

Cottura: In padella e in pentola, sul fuoco

Dosi: per 4 persone

Costo: basso


Ingredienti

 

  • 5 uova biologiche e freschissime
  • 100gr di Ricotta vaccina
  • 50gr di Parmigiano Reggiano
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Farina 00
  • Pangrattato q.b.
  • Olio di semi di arachidi q.b.

Realizzazione

 

Mettete a lessare quattro uova e, una volta sode, fatele raffreddare.

Sgusciatele, dividetele a metà per il senso della lunghezza e privatele dei tuorli.

Mettete questi ultimi in una ciotola capiente, aggiungetevi la ricotta (abbiate cura di scolarla dall'eventuale siero), il Parmigiano Reggiano, una spolverata di pepe nero, regolate di sale ed amalgamate bene il tutto aiutandovi con i rebbi di una forchetta per schiacciare i tuorli.

 

Dovrete ottenere un composto cremoso e abbastanza compatto. Fate questa prova: prelevatene una cucchiaiata e, capovolgendo il cucchiaio, il composto non dovrà scivolare via velocemente.

Se non doveste raggiungere questa consistenza (può dipendere dalla sierosità della ricotta) aggiungete altro parmigiano reggiano o una spolverata di farina 00.

 

Raggiunta la giusta consistenza, procedete come segue.

Riempite ogni metà di uovo con una porzione di composto tale da ricreare la forma completa dell'uovo intero: passatelo nella farina 00, poi nell'uovo sbattuto e, infine, nel pangrattato.

 

Completate le otto metà, portate abbondante olio di arachidi ad una temperatura di 160-170°C e friggete le 'uova'.

 

Piccolo suggerimento: provate a friggere il primo uovo e, dovesse rompersi in cottura, eseguite una doppia panatura prima di friggere le altre. 

 

Servitele ancora calde e ...buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti, commenta!!!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder