LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Calamarata con i calamari

18-08-2020 17:10

Prendiamoci del Tempo

Cucina, Primi, pasta, primi, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, mantecatura, primi piatti, comfort food, calamari, calamarata, pasta e calamari, calamarata con calamari, piselli,

Calamarata con i calamari

Avete presente i trip mentali?! Ecco. Questo formato di pasta è il mio trip mentale per eccellenza! Non riesco a pensarla o immaginarla se non con...

155calamarataconicalamari-1594640876.jpeg

Avete presente i trip mentali?!

Ecco. Questo formato di pasta è il mio trip mentale per eccellenza!

Non riesco a pensarla o immaginarla se non con i calamari ad anello!

Eppure sarebbero mille le ricette da poter fare ma nulla...: ragazzi, credetemi, sono problemi!

Perciò la compro raramente e, in ogni caso, solo dopo che Mario, il mio pescivendolo di fiducia, mi ha rassicurato sulla freschezza dei calamari!

Sulla ricetta, volevo invece dirvi un paio di cose.

Non fate il classico errore di andare a buttare la pasta una volta cotta nella casseruola col sugo di calamari. Dovete mantecarla! Tirarla via prima che finisca di cuocere e mantecarla sino a cottura nel sugo: solo così l'anello di calamarata diventerà uguale all'anello di calamaro (evitatemi lo psicanalista, vi prego, e fate come vi dico!)

In secondo luogo, fate in modo che i calamari arrivino più o meno ad eguagliare in peso la pasta: mai come in questo piatto io credo sia davvero divino fare il paio ad ogni boccone, un anello di calamaro e uno di pasta. 

Ora basta altrimenti mi parte il sequel del Signore degli Anelli.


Il Piatto

 

Difficoltà: bassa

Preparazione: 40 minuti

Cottura: in pentola e in padella, sul fuoco

Dosi: per 4 persone

Costo: basso


Ingredienti

 

  • 320gr di calamarata
  • 3 calamari freschi di medie dimensioni
  • 120gr di piselli
  • Mezza cipolla rossa
  • 300gr di pomodori pelati
  • Vino bianco q.b.
  • Prezzemolo q.b.
  • Olio E.V.O.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.

Realizzazione

 

Affettate a rondelle sottili la cipolla e fatela dorare in padella con un filo di olio evo per qualche minuto. 

Aggiungete i piselli: se usate quelli surgelati, alzate lievemente la fiamma per i primi due minuti in modo da farli decongelare velocemente.

Sfumate con qualche cucchiaio di vino bianco, aggiungete mezzo bicchiere d'acqua, coprite e fate cuocere a fiamma bassa.

Nel frattempo lavate i calamari, tagliateli ad anelli e sminuzzate i tentacoli. Quando i piselli avranno raggiunto la media cottura, procedete così.

Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire il fondo di cipolla e piselli. Solo dopo, aggiungete i calamari e rimettete sul fuoco a cuocere.

Questo passaggio vi servirà per evitare di rendere gommosi i calamari la cui carne si irrigidisce con lo schock termico e poi avrete bisogno di una lunghissima cottura per farla ridiventare tenera!!!

Appena i calamari avranno preso cottura, agiungete la passata di pomodoro, coprite, regolate di sale e coprite cuocendo ancora per una decina di minuti.

Scolate la pasta ben al dente, almeno uno o due minuti prima della fine cottura indicata sulla confezione, tuffatela nel sugo di calamari e prendete a mantecare sino a cottura completa. Se necessario, aggiungete dell'acqua di cottura della pasta.

Impiattate finendo con del prezzemolo tritato, una generosa macinata di pepe nero...buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder