LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Anellini alla Norma

02-09-2020 09:00

Prendiamoci del Tempo

Cucina, Primi, Piatti tipici regionali, frittura, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, sicilia, piatti siciliani, melanzana, melanzane, ricette siciliane, norma, melanzane fritte, anellini palermitani, anellini alla norma, norma anellini,

Anellini alla Norma

Tra i primi piatti, cosa esiste di più siciliano degli anellini? Probabilmente nulla. Tranne che la Norma. Quindi, facciamo i buonisti per una volta e...

161anelliniallanorma-1598949100.jpeg

Tra i primi piatti, cosa esiste di più siciliano degli anellini?

Probabilmente nulla.

Tranne che la Norma.

Quindi, facciamo i buonisti per una volta e, senza scontentare nessuno, andiamo a fare gli anellini alla Norma.

Non impressionatevi nel leggere il procedimento della ricetta ma continuate imperterriti e impavidi tenendo alto e vigoroso il vostro livello di fiducia nei miei confronti, fino a quando arriverà anche lui: il momento della frittura, puntuale ed anelato come una liberazione!

In questo caso è necessaria una doppia cottura, credetemi: utilizzare le melanzane intere ha i suoi lati negativi e bisogna farle scaldare bene e per tanto tempo affinché siano cotte fino al cuore. Proprio per questo motivo dovremo passare da una prima cottura lenta sulla griglia o sulla bistecchiera se vogliamo fare i fighi (e noi vogliamo esserlo, ci mancherebbe ben altro!!!) servendo i nostri timballi di anellini direttamente nella mezza melanzana!

Ma, non fosse altro per il pippone che ho tirato parlandovi della Norma, non sia mai che una ricetta che anche solo lontanamente alluda a questo piatto sia senza frittura: in questo caso, più che per cuocere la melanzana, il passaggio nell'olio bollente servirà per restituire intatto e inalterato il vero sapore che quest'ortaggio deve avere in una pasta alla Norma.


Il piatto

 

Difficoltà: bassa

Preparazione: 60 minuti (più il tempo di preparazione delle melanzane)

Cottura: in padella, su bistecchiera, in pentola e in teglia, sul fuoco e in forno

Dosi: per 4 persone


Ingredienti

 

 

  • 280gr di anellini
  • 2 melanzane medie
  • 700ml di passata di pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100gr di provola
  • Ricotta salata q.b.
  • Parmigiano Reggiano q.b.
  • Basilico q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Olio di semi di arachidi q.b.

 


Realizzazione

 

Lavate le melanzane, privatele delle estremità, tagliatele per lungo e praticate qualche incisione dal lato della polpa per aiutare il calore a penetrare sino al cuore della melanzana.

Fate arroventare per bene la bistecchiera e posatevi sopra le melanzane, dal lato della polpa. Cuocete senza rigirarle per circa 30-40 minuti: saranno buone quando tutta la buccia avrà perso la sua tipica colorazione violacea.

A questo punto potete tirarle via e farle raffreddare.

Nel frattempo, in una casseruola, fate imbiondire uno spicchio d’aglio con un fondo di olio evo: aggiungete la passata di pomodoro, qualche foglia di basilico, regolate di sale e fate cuocere.

Quando le melanzane si saranno freddate, con l’aiuto di un cucchiaino, scavatele lasciando comunque un velo di polpa attaccata alla buccia. Mandate in temperatura abbondante olio di semi di arachidi e andate a friggere prima le melanzane svuotate e poi tutta la loro polpa che avete scavato via. Mettete su carta assorbente e fategli perdere l’olio in eccesso, regolate di sale e passate alla cottura degli anellini.

Gli anellini, non ricordo se ve l’ho mai detto, sono un formato di pasta particolarissimo: non fatevi gannare dalla loro dimensione perchè hanno bisogno di un tempo di cottura molto lungo in acqua e poi di una seonda cottura in forno. Seguite, pertanto, le indicazioni riportate sulla confezione.

Una volta ultimata la prima cottura in acqua, scolate gli anellini e tuffateli nella salsa di pomodoro.

Aggiungete la polpa delle melanane fritta, una generosissima grattugiata di ricotta salata, qualche foglia di basilico spezzzettata e mescolate per amalgamare bene il tutto.

Ungete ora una teglia da forno e versateci un fondo di salsa di pomodoro.

Prendete una mezza melanzana e metteteci dentro qualche pezzettino di provola per poi riempirla con gli anellini precedentemente conditi. In questa fase non siate parchi: le dosi in ricetta sono pensate per fare delle vere e proprie cupole di anellini dento ogni mezza melanzana!!!

Disponete le melanzane nella teglia, finitele con un po' di salsa, una spolverata di parmigiano reggiano e qualche pezzettino di provola.

Infornate in forno caldo a 180°C in modalità statica per circa 20 minuti.

Un volta sfornte, fate intiepidire lievemente e... buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder