LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Cookie Policy

Privacy Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Mezzanelli con verdure e guanciale

12-07-2021 00:00

Prendiamoci del Tempo

Primi, Food porn, pasta, primi, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, mantecatura, pastificio dei campi, pasta di gragnano, mezzanelli, mezzanelli allardiati,

Mezzanelli con verdure e guanciale

I mezzanelli si allardiano. Quando io e Vale, Profumo di Limoni, ci siamo sentiti per parlare delle ricette che avevamo in mente, è stata categorica. 'Ma si...

198mezzanelliverdureeguancialea-1626009505.jpg

'I mezzanelli si allardiano.'

Quando io e Vale, Profumo di Limoni, ci siamo sentiti per parlare delle ricette che avevamo in mente di realizzare, è stata categorica.

'Ma si, Vale, lo so...: ma li allardiano tutti, vorrei fare qualcosa di diverso...'

'Eh, ma fatti na domanda e datti na risposta, no!?...Se tutti li allardiano... eh?! Che dici?!'

Cercare di aver ragione quando parli con una donna: è più fattibile iniziare una dieta.

E comunque, nulla: alla fine, soffrendo, deglutendo amaro, ingoiando il rospo, sacrificandomi enormemente, ho usato il guanciale per allardiare i mezzanelli!!!

Però c'ho messo le verdure, per alleggerire.

Detto ciò, volevo raccontarvi brevemente di una mia fissa che, se proprio volessimo fare i filosofi, potremmo definire intima convinzione supportata da evidenti riscontri reali: quando proprio ho voglia di pasta, non ce la faccio a realizzare ricette complesse. 

Capita anche a voi?!

Quando la voglia del carboidrato mi assale, io mi ritrovo sempre a lavorare con ingredienti semplici, cotti pochissimo e per nulla contaminati tra di loro: il tutto, realizzato nel tempo di bollore dell'acqua e di cottura della pasta.

E poi, siccome vengono fuori sempre piatti in cui davvero senti ogni sapore, apprezzi il gusto del grano della pasta, provi l'orgasmo del carboidrato, mi fermo ad interrogarmi se davvero vale la pena stare lì ore ed ore per farsi un primo elaboratissimo e complicato.

Poi però mi torna in mente la pasta al forno e mi crollano le certezze.

Vabbò: intanto che si decide se optare per la soluzione easy o quella da infinito pranzo domenicale, provatevi sta ricettina veloce veloce e tanto tanto soddisfacente.


Il Piatto

Difficoltà: bassa

Preparazione: 30 minuti

Cottura: In tegame e in pentola, sul fuoco

Dosi: 4 persone

Costo: basso


Ingredienti

  • 320gr di Mezzanelli Pastificio dei Campi
  • 2 zucchine di medie dimensioni
  • 1 melanzana
  • Mezza cipolla rossa di Tropea
  • 120gr di guanciale
  • 7-8 pomodorini
  • Due cucchiai di vino bianco
  • Pecorino romano q.b.
  • Olio E.V.O. q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Basilico q.b.

Realizzazione

Iniziamo subito dalla melanzana: peliamola e tagliamola, prima a fette, quindi a striscioline di circa 1cm. Mano a mano, mettiamole in una ciotola con acqua salata per non farle annerire e fargli perdere l'acqua di vegetazione.

 

Passiamo alle zucchine delle quali useremo sola parte esterna, più croccante. Tagliamo, quindi, per il verso lungo della zucchina affettando circa mezzo cm sui lati. Continuate, tagliandole a listarelle molto sottili.

I cuori delle zucchine, potete tranquillamente surgelarli e utilizzarli per fare un brodo vegetale.

 

Tagliate a listarelle anche il guanciale, preparate anche i pomodorini dividendoli semplicemente a metà e la cipolla che affetterete sottile.

Tutto pronto?

Ci siamo. Potete mettere a bollire l'acqua per la pasta.

 

Intanto, tegame e guanciale dentro senza aggiungere altro. Fate andare a fiamma bassa per farlo sfogare per bene.

Nel frattempo, in un altra padella, fate andare in temperatura dell'olio evo e tuffateci dentro le melanzane dopo averle strizzate per bene.

Fiamma alta per qualche minuto, girando spesso per evitare che brucino le melanzane, e poi aggiungeteci le zucchine e la cipolla. Regolate di sale e portate a cottura, sempre a fiamma sostenuta.

 

Una volta che il guanciale sarà ben rosolato, sfumatelo con il vino bianco e fate deglassare bene il fondo. Spegnete e mettete da parte qualche listarella per poi guarnire il piatto.

 

Calate i mezzanelli dopo averli spezzati a mano in tre parti: scolateli due minuti prima del tempo riportato sulla confezione.

Versateli nel tegame con il guanciale e iniziate a mantecare sul fuoco, facendogli assorbire prima per bene il grasso e poi aggiungendo poca acqua di cottura.

Dopo circa un altro minuto di mantecatura, aggiungete le verdure ripassate in padella e i pomodori tagliati a metà che dovranno solo scaldarsi un attimo ma rimanere sostanzialmente crudi con tutto il loro carico di sapori aciduli.

Continuate aggiungendo, se necessario, altra acqua di cottura sino a completare la cottura della pasta.

198mezzanelliverdureeguancialeb-1626009534.jpg

A fuoco spento, agiungete abbondante basilico spezzato a mano in modo grossolana, un giro di pepe nero e una presa di pecorino romano. Ancora qualche spadellata e potete servire.

198mezzanelliverdureeguancialec-1626009555.jpg

Guarnite il piatto con il guanciale messo da parte, una bela spolverata di pecorino, qualche foglia di basilico e ... buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder