LogoPdTLineareNEWVERSION
LogoPdTLineareNEWVERSION

Privacy Policy

Cookie Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Pasta aglio olio e peperoncino

07-07-2020 16:34

Prendiamoci del Tempo

Cucina, Primi, piatti tradizionali, primi, cucina, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, primi piatti, piatti poveri, pasta aglio olio e peperoncino, aglio olio e peperoncino, pasta italiana,

Pasta aglio olio e peperoncino

Rileggiamo assieme il titolo: pasta, aglio olio e peperoncino. Non pasta condita con un filo d'olio in cui ha bruciato l'aglio e mescolata alla bell'e meglio...

153aglioolioepeperoncino-1594132148.jpeg

Rileggiamo assieme il titolo: pasta, aglio olio e peperoncino.

Non pasta condita con un filo d'olio in cui ha bruciato l'aglio e mescolata alla bell'e meglio in una ciotola di plastica rossa!

No. Neanche gialla o blu, va bene.

Aglio, olio e peperoncino è un'altra cosa.

E' la santificazione stessa della pasta che, per quello che mi riguarda, passa tassativamente da un olio che abbia tutto l'aroma dell'aglio, da una mantecatura tirata che emulsioni per bene amidi e grassi vegetali e, infine, da note piccanti, colorate e croccanti, date nell'ordine dal peperoncino, dal prezzemolo e dal pane tostato.

Questa è una pasta che, anche cromaticamente, ricorda la bandiera italiana: vogliamo davvero disonorarla?! NO!

Quando la mangerete, se anche voi come me fate sempre il giochino di tirar su lo spaghetto col risucchio, dovrete ritrovarvi sulle labbra una crema profumatissima con tutti i sentori dell'olio e l'aroma dell'aglio.

Se invece colerà olio dappertutto, si rifà tutto daccapo e senza passare dal via!

Quindi, seguitemi per bene e tireremo fuori una aglio olio e peperoncino da paura!


Il Piatto

 

Difficoltà: bassa

Preparazione: 20 minuti

Cottura: in pentola e in tegame, sul fuoco

Dosi: per 4 persone

Costo: basso


Ingredienti

 

  • 320 di spaghetti (o altro formato lungo)
  • 3 spicchi d'aglio
  • un peperoncino rosso piccante
  • olio e.v.o. q.b. (io direi almeno tre cucchiai a testa)
  • prezzemolo q.b.
  • pangrattato q.b.
  • sale q.b.

Realizzazione

 

La preparazione, di per sè è anche abbastsanza veloce.

 

Iniziamo col mettere su l'acqua per la pasta salandola.

Nella padella (io vi consiglio alluminio) dove poi andrete a mantecare, versate l'olio evo e l'aglio, privato dell'anima e sminuzzato.

Prima regola d'oro: mettete su fuoco bassissimo per far si che l'olio si scaldi, l'aglio rilasci il suo aroma ma non soffrigga!!! Semmai, togliete dal fuoco e rimettete sopra.

Niente peperoncino, in questa fase: l'olio piccante, è un'altra cosa!!!

 

Preparatevi anche il prezzemolo, lavandolo e tritandolo finemente;

il peproncino che triterete e il pangrattato che andrete a mettere in un padellino per farlo tostare lievemente.

 

Calate la pasta che scolerete un paio di minuti prima della fine cottura.

 

Secondo passaggio importante: l'olio, quando ci metterete dentro la pasta dovrà essere caldo ma non bollente, altrimenti farete una pasta fritta rovinando gli amidi.

 

Tuffate la pasta in padella ed iniziate a mantecare aggiungendo altra acqua di cottura, regolando la fiamma al minimo.

Continuate a mantecare sino a quando non ultimerete la cottura della pasta e non andrete a fromare l'emulsione di olio e amidi, aggiungendo semmai altra acqua di cottura.

Arrivati a cottura, spegnete la fiamma.

Aggiungete il prezzemolo tritato e il peperoncino (secondo vostra sopportazione del grado di piccantezza): inserire il peperoncino a questo punto e non all'inizio, vi eviterà che percepiate il piccante ad ogni morso rendendo a mio giudizio più piacevole l'esperienza di questo piatto.

 

Impiattate finendo con una'altra spolverata di prezzemolo e una lieve presa di pangrattato abbrustolito e ... buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder