logopdtlinearenewversion
logopdtlinearenewversion

Cookie Policy

Privacy Policy

Tutti i diritti relativi a testi e fotografie presenti su questo sito appartengono a www.prendiamocideltempo.it, nella persona di Vincenzo Schinella. E’ proibita la riproduzione, anche parziale, in ogni forma o mezzo, nonché la pubblicazione o la redistribuzione di testi, contenuti e fotografie senza esplicito permesso dell’autore. Copyright Prendiamoci del Tempo© 2018- 2020. Created by Vincenzo Schinella. All Rights Reserved.​

Insalata di riso e pollo

14-07-2021 01:00

Prendiamoci del Tempo

Primi, Piatti unici, prendiamoci del tempo, prendiamocideltempo, primi piatti, cipolla, spezie, primi veloci, primi semplici, riso, riso integrale, pollo alla piastra, insalata di riso,

Insalata di riso e pollo

Insalata di riso, sinonimo di tristezza infinita e diete debilitanti. Altrove, non qui. Non qui perché io tengo orgogliosamente mamma calabrese e...

197insalatadirisoepolloa-1625499553.jpg

Insalata di riso, sinonimo di tristezza infinita e diete debilitanti.

 

Altrove, non qui: perché io tengo orgogliosamente mamma calabrese e le insalate di riso mi 'mparau comu si fannu!!!

C'era sempre un lait motiv quando ci si parava davanti un'insalata di riso che non fosse la sua: 'E chista è nzalata di risu!? Chiustu è mangiari pe li malati...! Naaaa... non va beni: oltri ca no nci misiru nenti, è puru scunduta!'

 

Mo fermatevi perché, questo è un manifesto programmatico da disquisirci sopra per ore.

 

Intanto l'incipit: 'Davvero, questa, avete il coraggio di definirla insalata di riso senza provare alcuna vergogna?! 

Per poi calare l'asso di briscola in una mano di carichi: 'Questo è cibo che si da agli ammalati per non farli appesantire, nutrendoli magari, ma facendoli morire di fame!'

E, infine, il colpo di grazia: 'A parte il fatto che dentro non ci hanno messo nulla, ma è persino scondita!'

 

Ora, seriamente, su: c'è qualcuno pronto a credere che quelle insalate fossero davvero scondite e povere di ingredienti? No, ve lo dico io che le ho viste.

Il problema non erano quelle, di insalate: il vero dramma era che mamma le paragonava con le sue!

 

Mai, e dico mai, usato uno di quei barattoli pieni di verdurine e sottaceti: mamma ha sempre comparto, semmai, decine di barattoli singoli di sottaceti e ha mixato a sentimento. E poi, almeno tre quattrocento grammi di formaggi vari, l'immancabile fetta di prosciutto spessa mezzo centimetro tagliata a cubetti (non sia mai fosse quello pre-tagliato nella vaschettina a lunga scadenza!), e anche un mezzo chilo di verdure miste, fresche e messe a crudo, tagliate sottilissime. Uova sode, mozzarelline, pomodorini, basilico, e olio evo. Tanto olio evo.

 

Avrei mai potuto fare un'insalata di riso pe li malati!?


Il Piatto

Difficoltà: bassa

Preparazione: 60 minuti

Cottura: in pentola e su bistecchiera, sul fuoco

Dosi: per 4 persone

Costo: basso


Ingredienti

  • 300gr di riso integrale
  • 1 petto di pollo intero
  • 100gr di formaggio dolce in unica fetta
  • 3 cipolle rossa di Tropea
  • 100gr di pomodorini 
  • Paprica dolce q.b.
  • Peperoncino piccante in polvere q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • 2 spicchi d'aglio
  • Sale q.b.
  • Qualche cucchiaio di maionese
  • Aceto di vino bianco q.b.
  • Olio evo q.b.
  • Basilico q.b.

Realizzazione

Iniziamo dal riso: vi ricordo che, al di la di quel che è scritto in confezione, il riso integrale necessita di cotture davvero lunghe (anche 25-30minuti). Laviamolo per bene prima di cuocerlo per levare più amido  possibile e poi facciamolo cuocere in acqua bollente, al solito.

 

Nel frattempo, occupiamoci del pollo.

Priviamolo di eventuali residui di cartilagine e cospargiamolo in modo generoso delle nostre spezie: paprika, peperoncino in polvere, pepe nero e sale dopo averlo massaggiato con dell'olio evo per aiutare le polveri ad attaccarsi.

Tagliamo a metà le cipolle dopo averle spellate e passiamole sotto l'acqua corrente. 

Facciamo arroventare per bene la bistecchiera e cuociamoci sia il pollo che le cipolle.

 

Intanto, possiamo lavare i nostri pomodorini e tagliarli a metà o a quarti, per poi condirli come fossero una classica insalata: olio evo, aglio (io lo taglio a pezzettini minuti perché mi piace ma se volete scartarlo, fate pezzi grossolanoi che poi leverete prima di versare i pomodorini nel riso), sale e basilico. Aggiungeteci il formaggio dolce tagliato a dadini.

 

Cotto il riso, passatelo in maniera veloce sotto l'acqua corrente per fermarne la cottura e raffreddarlo.

Scolatelo bene e veratelo in una viotola capiente. Regolate di sale e condite con olio evo.

Una volta cotto il pollo, fatelo raffreddare, tagliatelo a listarelle e aggiungetelo al riso. Tagliate anche le cipolle arrostite a rondelle e aggiungete anch'esse al riso.

In ultimo, aggiungete l'insalata di pomodori.

 

E adesso, il tocco dietetico.

In una terrina versate dell'olio evo (diciamo 8-9 cucchiai) e circa 4 cucchiai di aceto di vino bianco: con una frusta da cucina, frustate fino a creare un'emulsione omogenea. Aggiungete, poco per volta, della maionese sino ad ottenere una crema non molto densa con cui andrete a condire (come se fosse scondita sino ad ora!!!) la vostra insalata di riso.

Fate incorporare il tutto per almeno un'ora e... buon appetito!!!

Ti è piaciuta la ricetta? Cosa aspetti: commenta!!!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder